Crea sito

La nostra natura

Monti amatriciani

La natura risponde a precisi calcoli matematici, la Scienza esatta dei Numeri ed in cui tutto è riconducibile ai numeri stessi. La numerologia è una mia grande passione da anni, così come l’ osservazione degli eventi sociali, climatici, politici, sanitari. 

La spiritualità è quindi qualcosa che ha a che fare più con la fisica quantistica che non con il credere ciecamente a regole e riti, anche se la Fede è un altro elemento fondamentale nella pratica spirituale. BaKhti, che significa devozione in sanscrito, è infatti una pratica devozionale yogica basata su canti e ripetizioni di mantra, bajan, kiirtan ( canti devozionali) che permette alla nostra energia di elevarsi verso l’ Alto e creare un sentimento di Fiducia, intesa come forma di Amore verso se stessi e verso il Creato, che è perfetto.

Rispettare questa perfezione ci permette di imparare principalmente due cose: la disciplina come forma di accettazione di regole di Madre Natura e sperimentare lo stato di felicità dato dall’ Armonia, dalla perfetta integrazione tra tutti gli esseri viventi, umani, animali e vegetali inseriti in un complesso Sistema che solo il Grande Architetto poteva progettare.

Ora sta a noi rispettare e portare avanti questo Progetto fatto di infinita Bellezza, una Bellezza che nel corso dell’ultimo secolo non abbiamo diffuso ma abbiamo nascosto a fronte di un progresso basato su un sistema di disumanizzazione e distanza da ciò che sono i bisogni etologici di ciascuno di noi.

” Considerate la vostra semenza: fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza”.

Così recitava il Vate, il Maestro Dante Alighieri, nel XXVI Canto dell’ Inferno.

Il Soldato Spirituale è abituato a misurarsi con insidie e problematiche, ma i Giuramenti fatti nel proprio cuore, l’ iniziazione, sono come uno scudo di ferro contro tutte le difficoltà della vita, che per ogni sadhaka (aspirante spirituale) sono valori imprescindibili scolpiti nella pietra. A questi valori noi facciamo riferimento per tutta la nostra intera vita senza venir mai meno ad essi, perché nel mondo spirituale esistono regole ben precise che non possono essere disattese. Per questo lo yoga possono praticarlo tutti, ma non è per tutti. Esiste una complessa parte filosofica dove l’ Etica è fondamentale, dove il rispetto e l’ amore verso se stessi e gli altri sono la norma. Per questo per una persona spirituale e Guida è impossibile andare contro la Natura. E niente può indurre il sadhaka a vacillare, queste scelte etiche e consapevoli sono come il giuramento di Ippocrate per il medico o il giuramento per il  soldato. In virtù di questo, l’ acarya (Maestro) mai e per nessun motivo potrà violare la segretezza di alcuni insegnamenti trasmessi oralmente rivelandoli allo studente non pronto ad accoglierli, né mai potrà riferire ad alcuni le confidenze e le richieste di aiuto che gli stessi studenti sovente rivolgono alla Guida. 

La Natura è perfetta, la nostra natura è perfetta e rispettarla significa vivere meritatamente uno stato di gioia permanente. 

Emanuela Pandolfi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.