Crea sito

Ti ho aspettato sulla porta

Ti ho aspettato a lungo sulla porta
Ti aspettavo sognando una svolta

Guardavo da dietro la tendina
Affacciata alla finestra dalla mattina

Ho pregato tanto nostro Signore
Speravo nel tuo amore

Ma da quella porta non sei mai entrato
La stessa porta da cui te ne sei andato

Dicendomi “ci vediamo domani”
E io ignara e ingenua: “rimani!”

Avevi già deciso anche per me
Ti ho aspettato tanto fin’ ora, deh!

Ti ho aspettato a lungo sulla porta
Il mio amore è quello di una volta

Ancora al sogno mi abbandono
Di aprire la porta e tu:”Perdono”.

Emanuela Pandolfi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.